Moog – L’event manager di nuova generazione

LogoMoog

I tool per la gestione degli eventi sono presenti nelle aziende da tempi memorabili: molti dei nomi più diffusi sono nati prima del 2000, quando l’IT era basato su relativamente poche tecnologie, tutte rigorosamente fisiche, chiuse e on-premise. L’implementazione di questi tool era e rimane pesante, difficile da mantenere, basata su una perfetta conoscenza dell’infrastruttura e delle casistiche di eventi generati, i quali sono processati a colpi di regole statiche scritte in linguaggi proprietari: progetti nell’ordine degli anni-uomo erano la regola piuttosto che l’eccezione.

Incident.Moog, prodotto da Moogsoft, rivoluziona completamente l’approccio alla gestione degli eventi, introducendo un nuovo sistema in grado di processare decine di migliaia di eventi al secondo e correlandoli in modo da identificare la vera causa dei problemi in modo completamente automatico, senza bisogno di regole e modelli predefiniti.

Questo approccio rivoluzionario è basato su algoritmi di machine-learning e di interpretazione del linguaggio naturale: tutte le informazioni riguardo all’infrastruttura IT sottostante – a sua volta dinamica e non incanalabile in disegni architetturali rigorosi a causa della virtualizzazione e del cloud – e tutte le casistiche di eventi sono “imparate” automaticamente da Incident.Moog.

Di fronte al verificarsi di un problema che tipicamente genera una proliferazione isterica e incontrollabile di eventi (“è tutto rosso !!!”), Incident.Moog identifica e sintetizza la causa principale del problema, chiamando in causa automaticamente lo specialista più qualificato per risolverlo, e indicandogli dove intervenire.

I benefici sono la drastica diminuzione del MTTD (Mean Time To Detect) e del MTTR (Mean Time to Repair), il miglioramento generale dell’efficienza operativa, della qualità del servizio e della soddisfazione degli utenti, e la riduzione dei costi operativi.

MoogFlow